La Pfc non riesce più a vincere. Ladispoli pareggia il rigore di Marinaro

La Pfc non riesce più a vincere. Ladispoli pareggia il rigore di Marinaro

Ladispoli-Pol. Favl Cimini 1-1
Ladispoli: De Angelis Ficorella (39’st Scarafoni) Gallitano Gianotti Tollardo (37’st Cuomo) Buonanno (39’st Crocchianti) Aracri Catese Pietrobattista (25’st M. Vittorini) Colace Nuti. A disp. Galletti Guida Squarcia Belloni Giovani. All. Micheli
Favl Cimini: Bertollini Paletta (18’st Di Curzio) Di Mauro Ngom La Vella Lazzarini Giurato (27’st Marino) Valente Di Mario Marinaro (37’st Covarelli) Iacuzio. A disp. De Vellis Renelli Onofri Kepi Rombolà Cuccioletta. All. Scaricamazza (in panchina Tessicini)
Reti: 17’pt rig. Marinaro, 8’st Catese
Arbitro: Lorenzo Sanna di Ostia Lido
Note – ammoniti Di Mario, Gallitano, Catese, Ficorella, Vittorini. Rec. 2’-5’.

Incroci e rivalità accompagnano la sfida dell’Angelo Sale tra Ladispoli e Favl Cimini. Di Mauro e Di Mario da una parte, Nuti dall’altra gli ex di turno. Micheli e Scaricamazza schierano un 3-5-2 speculare. Catese orami adattato al ruolo di seconda punta in appoggio a Pietrobattista. Nella Polisportiva Di Mario ancora una volta preferito a Di Curzio. Al suo fianco Giurato. Prima occasione prodotta dagli ospiti al 12’ con una girata di Valente che termina di poco sopra la traversa dopo una bella azione corale rifinita da Marinaro. Al 17’ fallo in area di Gianotti su Giurato e Marinaro trasforma il calcio di rigore per il vantaggio della PFC. Reazione veemente del Ladispoli ma la difesa giallonera riesce a chiudere sia su Catese che su Buonanno. Alla mezz’ora Bertollini respinge un tiro di Pietrobattista ed un minuto dopo Catese tutto solo spara sul palo. Dopo dieci minuti di sofferenza torna a farsi avanti la PFC vicina al raddoppio con il colpo di testa di Di Mauro fuori di un soffio sulla punizione di Marinaro. Si va al riposo con la PFC avanti grazie al rigore del suo capitano.

Nella ripresa la squadra di Scaricamazza inizia bene ma alla prima offensiva il Ladispoli trova il pari con Catese all’8st bravo ad appoggiare di testa un cross di Buonanno su una leggerezza della difesa ospite. Il tecnico della PFC corre ai ripari e getta nella mischia Di Curzio al posto di Paletta. Ma la Pfc accusa il colpo e, con il passare dei minuti, non sembra avere la forza per andare a prendersi i primi tre punti della stagione. La partita scivola via senza particolare sussulti. Terzo pareggio consecutivo per i viterbesi che rimandano ancora una volta l’appuntamento con la vittoria e scivolano all’ultimo posto in classifica raggiunti a quota 3 dal Falaschelavinio oggi vittorioso in rimonta sul Fiano Romano. Ora due gare interne (mercoledi la coppa col Cerveteri e poi Nettuno in campionato) dove non si può più sbagliare.
Ufficio stampa Pfc

FCAdMin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial