Vittorini evita il ko contro il Certosa. Scorsini: “Non siamo ancora una big. Testa bassa e lavorare”

Vittorini evita il ko contro il Certosa. Scorsini: “Non siamo ancora una big. Testa bassa e lavorare”

Pfc-Certosa 2-2
Pfc: Coluccia Paletta Monfreda (12’st Matuzalem) Vincenzi (26’st Jardel) Cruciani Filosa Maggese (45’st Zega) Marinaro Lepre Vittorini Tabarini (50’st Onofri) A disp. Bertollini Cesarini Pontuale Marini Gatti. All. Scorsini
Certosa: Marini Falasca Dovidio Dell’Armi Cerbara Ciuferri Tursi (36’st Cologrossi) Bernardi (12’st Lukaj) Gallaccio (39’st Ciriachi) Gori (23’st Mercadanti) Ilari (33’st Bei) A disp. Mosconi Ricci Fravolini. All. Russo
Reti: 16’ Gallaccio 34’ Gori, 36’ rig. 80’rig Vittorini
Note – ammoniti Cruciani Coluccia Matuzalem Falasca Bernardi Mercadanti.
Espulsi: Marinaro, Filosa (Pfc), Lukaj, Dovidio (C)

Debutto tra luci ed ombre quello che ha visto protagonista la Polisportiva Favl Cimini contro una matricola Certosa che darà filo da torcere a molti in questo campionato.
Nel primo tempo una Pfc sotto tono e poco concentrata rimedia l’uno-due del Certosa. Al 16’ la sblocca Gallaccio con una palla persa sul fraseggio dei difensori locali. L’ex Palestrina e Crecas si infila e fa 0-1. Il raddoppio arriva al 34’ su un altro svarione della difesa della Pfc. Ne viene fuori un calcio di punizione dal limite dell’area dove Dovidio colpisce la barriera ma sulla respinta è pronto Gori ad infilare il raddoppio.
Reazione immediata quando due minuti dopo il bomber Vittorini si procura e trasforma il calcio di rigore dell’1-2 che riapre la gara.
Nella ripresa entra in campo una Pfc arrembante che mette alle corde la squadra di Russo. Scorsini passa al 3-4-3 con Tabarini-Lepre-Vittorini in attacco. Al 6’st si accende una mischia a metà campo dove vengono espulsi Marinaro da una parte, Dovidio e Lukaj dall’altra. Dieci contro nove la squadra di Scorsini inizia a premere e dopo un paio di occasioni importanti (palo clamoroso di Vincenzi) al minuto 80’ Vittorini salta due avversari entra in area e viene atterrato: 2-2 dello stesso capitano e gara ripresa. Dopo una manciata di secondi viene annullato la rete del possibile vantaggio Pfc a Filosa il quale dopo pochi minuti viene espulso per eccessive proteste. Nel finale ancora una Pfc tambureggiante che si divora due gol uno con Tabarini ed uno con Lepre. Nel recupero però è il Certosa che si fa pericoloso al limite dell’area ma ci pensa Coluccia a dire di no.

Finisce 2-2 una gara che mister Marco Scorsini commenta non proprio soddisfatto: “Sono deluso ed amareggiato per il brutto primo tempo e per le due espulsioni sicneramente evitabili. Siamo andati all’inferno e poi siamo ritornati. C’è tanto da lavorare. Ora andremo a Cerveteri con una marea di assenza perché Filosa, Visone, Politanò e Maranaro non si possono regalare a nessuno. Non siamo ancora una big. Testa bassa e lavorare”.
Ufficio Stampa Pfc

FCAdMin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial